Prestito giovani disoccupati e senza lavoro: le offerte, i documenti necessari, come richiedere

Sono tanti i giovani disoccupati che vivono in difficili condizioni economiche. Eppure c’è la possibilità di richiedere un prestito per giovani senza lavoro, ecco tutte le indicazioni utili.

Prestito giovani disoccupati

Ci sono molti istituti bancari che nonostante l’assenza di un lavoro sono comunque disposti ad erogare dei prestiti, tuttavia c’è bisogno di presentare altre tipologie di garanzie, come quelle immobiliari oppure una fonte di reddito alternativo, che può essere la riscossione di un affitto da un immobile di proprietà.

Prestito giovani senza lavoro: garanzie richieste

Nel caso in cui il giovane disoccupato che vuole ottenere un prestito non disponga neanche di una di queste due tipologie di garanzie allora sarà costretto a trovare qualcuno che gli faccia da garante. Solo in questo modo la banca sarà disposta a concedere il prestito. C’è da dire anche che se la somma che viene chiesta in prestito ha lo scopo di essere investita per avviare un’attività imprenditoriale allora questa sarà concessa dall’istituto bancario anche senza nessun tipo di garanzia, quindi anche senza la presenza di un garante. Si tratta di una novità importante, che fino a qualche anno fa non esisteva, ma il Governo ha cercato di aiutare i giovani disoccupati trovando una soluzione con le banche affinché queste si mostrano più flessibili nella concessione di prestiti.

Prestito giovani disoccupati: le offerte e proposte finanziarie

Ci sono tante banche e società finanziarie che si occupano di erogazione di prestiti ai giovani, tra queste si possono citare sicuramente Findomestic, che offre prestiti a condizioni agevolate e a dei tassi davvero bassi. In particolare il prestito senza busta paga di Findomestic prevede un taeg fisso del 6,78% se il prestito riguarda una somma di 14 mila euro, senza nessun rischio di variazione. Anche la Compass offre dei prestiti a delle condizioni convenienti, inoltre ci sono periodi dove i tassi di interesse si presentano ancora più bassi rispetto ad altri istituti finanziari e quindi è molto conveniente sottoscrivere un prestito in questi periodi. Per la stessa cifra vista in precedenza (14 mila euro) qui il taeg previsto è dell’11,02%.

Una banca vera e propria che si occupa dell’erogazione di prestiti per giovani che non lavorano è la Ibl Banca, che propone delle condizioni interessanti, con tassi d’interesse molto agevolati, tuttavia questi istituti bancari non si occupa dell’erogazione di prestito se prima non riceve un’adeguata garanzia alternativa alla busta paga, quindi molti giovani rischiano di non potervi accedere. Anche Credem Banca propone dei tassi agevolati che possono essere più convenienti di molte società finanziarie, ma anche qui vi è una maggiore rigidità nella richiesta di garanzie alternative alla busta paga.

Prestiti giovani senza lavoro: flessibilità istituti

C’è da dire anche che se il prestito riguarda una somma di denaro relativamente basse le banche sono disposte anche a essere più flessibili sulle garanzie che vengono presentate, cosa che invece non accade se la somma oggetto del prestito è relativamente alta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *